I pavimenti radianti Deltasolar sono perfettamente compatibili con i materiali bioecologici , in particolar modo quelli che sono utilizzati per il sottofondo isolante da porre tra i massetti che ricoprono i nostri tubi e la parte strutturale sottostante: le graffette fissatubo brevettate, vengono direttamente avvitate su questi pannelli riuscendo ad intensificare il tubo secondo le reali necessità e senza creare alcun ostacolo alla distribuzione termica.
Per la bioarchitettura questo strato isolante è generalmente composto da pannelli rigidi che possono essere di sughero o pannelli fibrolegnosi, oppure, in altri casi sono utilizzati particolari impasti di trucioli di sughero e resina.

Questi materiali hanno ottime caratteristiche fonoassorbenti e possono essere accoppiati con “tappetini” più morbidi che vengono posti sotto di essi, come “tessuto non tessuto” di fibre naturali o di cellulosa, per aumentare ulteriormente le caratteristiche anti-acustiche.

IL SUGHERO

 Quercia Sugheraia

ll sughero naturale è estratto direttamente dalla corteccia di un albero chiamato “Quercia Sugheraia” che vive nei boschi dei paesi Mediterranei. La corteccia è disegnata da Madre Natura specificatamente per proteggere l’albero durante i suoi 500 anni di vita media. La corteccia è un tessuto vegetale costituito da una serie di strati di celle riempite d’aria alternati da strati di cellulosa ed a una speciale sostanza detta “Suberina”. Questa speciale e per certi versi unica struttura cellulare, conferisce al sughero caratteristiche di leggerezza, elasticità, resilienza e la capacita di assorbire gli urti. Un vero “cuscino” su cui camminare. Infine è importante notare che solo la corteccia viene tolta dall’albero ogni 8 anni: la Quercia non viene mai abbattuta. Usando il sughero aiutiamo la natura. La Quercus suber L. è utilizzata principalmente per la produzione di sughero. Esso deriva da un tessuto meristematico di origine secondaria detto fellogeno e và a sostituire l’epidermide quando essa in seguito all’accrescimento secondario della pianta viene eliminata. Il sughero è dunque un tessuto tegumentale, privo di spazi intercellulari, con cellule appiattite, allungate e disposte in più strati. Le pareti cellulari sono sottili e suberificate per la presenza di lamelle di suberina, sostanza chimica che conferisce al sughero particolari proprietà. Essendo infatti la suberina una sostanza impermeabilizzante, le cellule del sughero muoiono e si riempiono d’aria, assumendo così un forte potere isolante e proteggendo la pianta, ad es., dagli sbalzi di temperatura: Il sughero possiede inoltre la caratteristica di essere impermeabile ai gas ed all’acqua e di resistere efficacemente all’azione di diversi agenti chimici, carattere che consente una valida difesa della pianta dall’attacco di parassiti esterni.

REALIZZARE IL PANNELLO RADIANTE SU PANNELLI DI SUGHERO

  Circuito su pannello di sughero

Fissare su pannelli di sughero spessi 3 cm i tubi del pavimento radiante a “chiocciola contrapposta” senza dover utilizzare griglie metalliche per evitare l’effetto di “gabbia di Faraday” era stato un grande ostacolo per tutti.
Con il sistema DELTASOLAR è stato risolto questo problema: specifiche graffette si possono applicare direttamente sui pannelli e garantiscono un efficace fissaggio dei tubi di polietilene reticolato ad alta densità con memoria termica e barriera antiossigeno che costituiscono i pavimenti radianti DELTASOLAR, permettendo di eseguire “su misura” ambiente per ambiente.