Parete radiante
Parete radiante

Oltre ad essere specilizzata nei pavimenti radianti, la Lovama impianti produce ed installa anche le pareti radianti. Questo sistema di riscaldamento viene utilizzato quando non è possibile installare i nostri pavimenti radianti a bassa temperatura che permettono un comfort ottimale ed hanno un costo minore. Le pareti radianti vengono generalmente utilizzate quando non si può realizzare il pavimento radiante ed in particolar modo quando:

A) c’è un preesistente pavimento pregiato come mosaico, parquet in legno intarsiato od altro e non è il caso di toglierlo
B) c’è un pavimento trasparente di spesso cristallo tra piano e piano
C) non essendovi superfice di calpestio sufficiente per garantire la temperatura voluta con i pavimenti radianti, occorre un’integrazione che può essere realizzata con termoarredi o con le pareti radianti. Questo può avvenire generalmente nei bagni od in particolari locali con elevate dispersioni sulle pareti che non possono essere sufficientemente isolate.

Le nostre pareti radianti vengono applicate su di uno strato isolante di polistirene estruso o sughero che viene fissato sul lato interno delle pareti. Su questo isolante vengono applicate speciali reti metalliche zincate munite di un particolare profilo brevettato sul quale viene aggraffato il tubo di polietilene reticolato con diametro esterno di 12 mm e 8 mm interno. Oltre a fissare il tubo, queste griglie servono anche a facilitare l’applicazione dell’intonaco che, preferibilmente, dovrà essere applicato in due strati successivi. I tubi delle pareti radianti vengono generalmente collegati al collettore che distribuisce i circuiti dei pavimenti radianti e funzionano alla medesima temperatura.

Controindicazioni
Parete radiante

 

Riteniamo opportuno applicare le pareti radianti soltanto quando non è possibile installare i pavimenti radianti per i seguenti motivi:

1) Troppe volte abbiamo dovuto intervenire a fare riparazioni perchè, anche dopo anni, qualcuno si è dimenticato di avere i tubi delle pareti radianti nel muro e, facendo un foro per mettere un quadro o un portasciugamani nel bagno, …..ha bucato un tubo.
2) Mentre un pavimento radiante (pavimento riscaldato) ha generalmente una grande superficie, la parete radiante è in genere più ridotta e soprattutto deve essere lasciata completamente libera da quadri, mobili, armadi, librerie e quanto in genere si mette su un muro; altrimenti danneggia quadri e mobili e …….non può riscaldare.
3) Costa più del doppio di un pavimento radiante e l’impresa edile chiede generalmente una consistente maggiorazione perchè occorre più attenzione e meticolosità alle maestranze addette all’applicazione degli intonaci.