SOLLEONE FUORI, PRIMAVERA IN CASA

Avvalendosi di nuove tecnologie, e di MOLTI anni di esperienze con i propri sistemi di pavimenti radianti a bassa temperatura siamo riusciti a raggiungere gli obiettivi proposti dai ricercatori della bioarchitettura anche per la stagione estiva.
Questi impianti brevettati, e riconosciuti dai vari Istituti di bioarchitettura, non soltanto permettono il riscaldamento invernale con il comfort migliore di ogni altro con un risparmio di combustibile di oltre il 25-30%, ma anche un raffrescamento estivo con rese e comfort ottimali senza gli inconvenienti tipici dell’aria condizionata.
Essendo distribuiti sotto il pavimento con il criterio della chiocciola contrapposta e con passo proporzionalmente intensificato sulle pareti esterne, i pavimenti radianti DELTASOLAR distribuiscono in modo uniforme sia il calore quanto il fresco per tutto l’ambiente creando un piacevole senso di benessere.
Tutto questo avviene poiché entra in funzione l’effetto di “irraggiamento” tra la temperatura del corpo umano e quella dei pavimenti che a loro volta raffrescano durante l’estate anche le pareti: per legge fisica, infatti, “un corpo caldo cede sempre calore ad un corpo più freddo”.
Il sistema di raffrescamento radiante a pavimento permette di ottenere un clima a misura d’uomo creando una sensazione simile a quella che si può sentire quando, in estate, si scende in cantina dove le pareti hanno una temperatura inferiore a quella esterna: il benessere è considerevole e raggiunge l’ottimale se si deumidifica anche l’aria.
Dalle misurazioni effettuate nei nostri impianti abbiamo rilevato che d’estate, senza raffrescamento, il pavimento e le pareti hanno una temperatura anche superiore ai 29-30°C e negli ambienti il termometro segna anche i 33°C come entrare in un forno.
Mandando nei pavimenti radianti acqua ad una temperatura oscillante dai 15 ai 18°C in funzione dell’umidità  relativa, si raffrescano i pavimenti portandoli a circa 19-20°C.
In questo modo con una temperatura esterna di 37-38°C si riduce la temperatura interna di un ambiente dai 32-33°C a circa 24-25°C con un eccezionale comfort e senza movimenti di aria.
Anche il calore radiante del corpo umano viene assorbito dal pavimento (ed anche dalle pareti) più fredde e si ottiene quindi un benessere naturale, senza i fastidiosi getti d’aria tipici dei condizionatori che producono una sensazione di fresco forzato ed un fastidioso rumore di fondo.
l consumo energetico è circa la metà  di un sistema tradizionale di condizionamento.
Opportune sonde collegate ad una particolare centralina elettronica (tarata in modo personalizzato dai nostri tecnici) permettono di regolare accuratamente le temperature dell’acqua per non creare condensazione sui pavimenti.
Utilizzando un chiller (gruppo refrigerante) per produrre acqua fresca, è possibile anche deumidificare l’aria ottenendo un controllo ottimale con un minimo consumo di energia: circa il 50% in meno dei sistemi ad aria fredda convenzionali.

SENZA RAFFRESCAMENTO

grafico_senza_raffrescamento

 

CON RAFFRESCAMENTO

grafico_con_raffrescamento

DEUMIDIFICAZIONE

Oltre a mandare acqua fresca nei tubi sotto pavimento, con la climatizzazione si procede anche a deumidificare l’aria tramite apposite macchine, che collegate al circuito primario del gruppo di refrigerazione , assorbono l’umidità  ambientale facendola condensare per poi scaricarla generalmente in un sifone degli impianti idrosanitari.

deumidificatore

 

L’aria a bassa velocità  evita le fastidiose correnti  gelide tipiche dei condizionatori ed anche il rumore è praticamente impercettibile.
Oltre ad evitare l’eccessiva sudorazione,  l’aria meno umida fa si che la temperatura del pavimento sia più fresca, grazie al nostro sistema di termoregolazione, per cui il beneficio ambientale è maggiore.

I clienti più esigenti, tra i quali un famoso tenore internazionale, hanno a casa loro questo nostro tipo di impianto.

deumidificazione installazione