Come è possibile risparmiare energia per ridurre al minimo gli sprechi e abbassare i costi delle bollette?

Vediamo insieme alcuni semplici accorgimenti e consigli di risparmio energetico che faranno bene, sia al pianeta, sia al tuo portafoglio.

Regola la temperatura del termostato

termostato regolato per risparmio energetico

Uno dei consigli più semplici da applicare è quello di regolare correttamente la temperatura del termostato, anche a seconda della stagione.

Che sia a lavoro o a casa, cerca di mantenere una temperatura interna compresa tra i 19-20 °C nei mesi invernali, e intorno ai 24-25°C nei mesi estivi.

Durante la notte potresti anche optare per mantenere il riscaldamento ad una temperatura leggermente più bassa, oppure scegliere direttamente di tenerlo spento.

Infatti, sistemi come il riscaldamento a pavimento, anche se spenti durante la notte, continuano a trasmettere per diverse ore il calore generato prima, durante la fase di attività.

Seguendo questi consigli per il tuo risparmio energetico puoi arrivare a ridurre anche del 10% il costo delle tue bollette.

Isola bene le finestre

Un altro accorgimento utile per il vostro risparmio energetico è isolare bene le finestre.

Si possono effettuare alcuni facili test per testare la loro attuale capacità di isolamento termico.

Ad esempio il test della carta:

Interponi un foglio di carta tra l’anta e il telaio della finestra, poi chiudila.

Adesso prova a tirare fuori il foglio, se si può tirar fuori senza fatica, significa che la finestra ha qualche problema di dispersione; se ci passa con facilità un foglio, figurati la gelida aria invernale.

Per risolvere il problema e ottenere maggiore risparmio energetico bisogna intervenire sull’isolamento cambiando le guarnizioni della chiusura della finestra.

Usa correttamente gli elettrodomestici 

consigli risparmio energetico - lavatrice

Gestire nel modo migliore possibile l’utilizzo di elettrodomestici e apparecchi elettrici può garantire un  notevole risparmio energetico sul lungo periodo.

Ovviamente ci sono apparecchiature che consumano di più di altre, come lavatrice, lavastoviglie e forno elettrico, ed è proprio su di esse che bisogna porre più attenzione.

Per quanto riguarda l’uso di lavastoviglie e lavatrice, i consigli migliori per il risparmio energetico sono tendenzialmente due:

  1. Utilizza lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico per sfruttarle al meglio ed evitare di fare più lavaggi del dovuto
  2. Cerca di mantenerle pulite e decalcificate perché questo migliora anche la loro efficienza, contribuendo al tuo risparmio in bolletta.

Per il forno invece, che è uno degli apparecchi più energivori di tutti, i consigli sono quelli di evitare il pre-riscaldamento il più possibile, e di spegnerlo poco prima della cottura in modo da sfruttare il calore residuo generato dal forno.

Un ulteriore accorgimento intelligente che puoi prendere, per gli elettrodomestici, è quello di scegliere apparecchi che possiedono classi A++ e A+++, che garantiscono grande efficienza e consumi ridotti.

I costi saranno un po’ più elevati ma, sul lungo periodo, ringrazierete il risparmio in bolletta che vi assicureranno.

Scegli fonti di luce ad alto risparmio energetico

 

Molti sottovalutano l’impatto che le luci possono avere sulle proprie bollette a fine mese.

Se ci pensi attentamente sono tra le apparecchiature elettriche che rimangono in funzione più spesso.

E quante volte vengono lasciate accese per ore, per poca attenzione, nonostante nella stanza non ci sia più nessuno?

A me devo dire che succede spesso, e immagino di  non essere l’unico.

Ecco quindi che scegliere lampadine a risparmio energetico, come quelle a LED, può aiutare a ridurre notevolmente i costi dell’energia.

Pensa che una lampadina a LED permette un risparmio anche dell’80% rispetto a lampadine normali, pur garantendoti ottima illuminazione. (E te lo assicura qualcuno che a casa ha solo luci LED).

Per ridurre ulteriormente il tuo consumo di energia dovuto all’illuminazione potresti ancora:

  1. scegliere dei sensori di presenza, che accendano e spengano la luce quando necessario
  2. installare dei dimmer per regolare l’intensità della luce a seconda del periodo della giornata, ottenendo miglior efficienza energetica

Investi in impianti termici a basso consumo, come il riscaldamento a pavimento

riscaldamento a pavimento

Il sistema di riscaldamento a pavimento, è una soluzione per il riscaldamento che comporta numerosi vantaggi, tra i quali un grande risparmio energetico.

Funzionando con basse temperature (35-40°C) – oltre a garantire un elevato benessere – il pavimento radiante ti permette di ridurre notevolmente il tuo consumo di energia, abbassando di conseguenza il costo delle tue bollette.

Gli impianti di riscaldamento a pavimento ad acqua, inoltre, possono essere alimentati con generatori di energia a basso consumo e basso impatto ambientale.

Tra quelli più utilizzati vi sono la caldaia a condensazione – che permette risparmi fino al 75-80% rispetto ad una caldaia tradizionale – oppure la pompa di calore, che sfrutta per la maggiorparte le fonti naturali per produrre energia termica.

Il riscaldamento a pavimento, combinato con generatori di energia efficienti e a basso consumo, risulta quindi essere un fantastico alleato contro la lotta agli elevati costi delle bollette.

Certamente, il costo del riscaldamento a pavimento è più alto rispetto ad altri sistemi di riscaldamento, ma le spese iniziali vengono facilmente ammortizzate nel tempo grazie all’elevato risparmio energetico e ai sempre maggiori incentivi statali.

Per un ulteriore risparmio energetico, è anche possibile abbinare il tuo impianto di riscaldamento a pavimento ad un impianto fotovoltaico, per produrre energia completamente green e a costo (quasi) zero.

Inoltre, investendo in un impianto fotovoltaico, non ci si limiterebbe ad alimentare solo l’impianto di riscaldamento a pavimento, bensì anche le altre apparecchiature energivore che tutti abbiamo a casa; questo garantisce risparmi energetici inarrivabili con qualsiasi altro sistema.

In conclusione

In questo articolo abbiamo visto 5 consigli per il risparmio energetico che aiutano notevolmente a ridurre i costi delle tue bollette.

Ricapitolandoli brevemente:

  1. Regolare correttamente il termostato
  2. Isolare bene le finestre per evitare passaggio dell’aria
  3. Utilizzare correttamente gli elettrodomestici
  4. Scegliere fonti di luce a basso consumo, come i LED
  5. Investire in impianti termici a basso consumo, come il riscaldamento a pavimento

Per quanto riguarda i primi 4 punti sono consigli di risparmio energetico attuabili fin da subito.

Per il quinto punto è invece richiesto, ovviamente, maggiore tempo ed esborso monetario ma, a lungo andare, è tra le soluzioni migliori per ridurre notevolmente i tuoi consumi di energia.

Oltre a questo aspetto, ci sarebbero poi da considerare tutti gli altri vantaggi, in termini di benessere ed estetica, che garantisce un impianto di riscaldamento a pavimento.

Qui trovi un articolo in cui ne parliamo meglio.

Se hai domande o dubbi non esitare a lasciarci un commento, ti risponderemo il prima possibile.

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile, a presto!

Risparmio energetico: 5 consigli per abbassare le tue bollette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *