ecobonus 110%|lovama.it

Fra le manovre promulgate dal Governo Conte, dopo il decreto Cura Italia e il decreto Liquidità, utili ad aggirare l’ostacolo della crisi post Covid19, vi è il nuovo ecobonus 110% per interventi di efficientamento energetico.

In questo modo il governo tende la mano a centinaia di famiglie e imprese che devono barcamenarsi nella delicata fase 2 con tasse e spese fuori misura.

Come funziona l’ecobonus?

Chi inizierà i lavori di miglioramento energetico avrà diritto a una detrazione pari al 110%. Un incentivo, che verrà dilazionato in cinque anni, per spese sostenute a partire dal 1° luglio 2020  e fino al 31 dicembre 2021.

Le detrazioni interesseranno i condomini, appartamenti, istituti e case popolari (IACP). Caratteristiche che rendono certamente l’ecobonus attraente sotto vari punti di vista.

Lovama, i vantaggi della pompa di calore

Lovama, azienda leader in Italia per il riscaldamento a pavimento, utilizza una pompa di calore capace di produrre energia termica per necessità domestiche e commerciali.

pompa di calore|lovama.it

Il suo funzionamento è semplice, assomiglia a un frigorifero:una termopompa trasferisce calore da un ambiente all’altro. L’intero processo utilizza energia termica, ovvero calore “ rinnovabile”, perché già presente in natura.

pompa di calore|lovama.it

La stessa pompa è in grado di raffreddare gli ambienti, in estate, sfruttando lo stesso principio di funzionamento, ma questa volta il calore viene estratto dall’ambiente interno e portato verso l’esterno.

Per l’installazione di una pompa di calore potrete godere dei vantaggi dell’ecobonus 110%. E per ottenere il credito richiesto vi basterà certificare la classe energetica del vostro immobile. L’attestazione dovrebbe dimostrare un miglioramento evidente: almeno di due classi energetiche.

Le termopompe sfruttano l’energia elettrica, ma ci sono metodi alternativi per la produzione di energia, ad esempio l’installazione di un impianto fotovoltaico se volete restare in tema di energie rinnovabili.

La produzione del calore, nel caso delle termopompe Lovama, avviene per assorbimento dalle sorgenti esterne: aria, acqua, terra (pompe di calore geotermiche)

Il rilascio dell’APE

Una volta installata la vostra pompa di calore, dovrete richiedere il rilascio dell’APE , attestato di prestazione energetica. Deve essere sottoscritto tenendo presente delle norme vigenti e solo dopo un  sopralluogo dell’immobile da parte di un tecnico o geometra, iscritto all’albo.

Per potere usufruire del nuovo ecobonus 110% iltecnico abilitato dovrà trasmettere una copia della perizia via telematica all’Enea

L’ ecobonus interessa anche la parte esterna dell’edificio su cui inizieranno i lavori, per un ammontare complessivo delle spese che non deve superare il tetto massimo di 60.000 euro

Natura, aria, calore, sono questi gli elementi fondanti delle termopompe Lovama. Perché la natura è da sempre fonte rinnovabile di calore.

superecobonus_lovama
+